Ultima modifica: 15 settembre 2017
ISTITUTO COMPRENSIVO 13 BOLOGNA > Circolari e Note > Hour of Code – Azione #17

Hour of Code – Azione #17

Quest’anno, anche l’IC 13, parteciperà al progetto HOUR OF CODE con tutte le classi della Secondaria, e terze, quarte e quinte della Primaria. Il progetto verrà sviluppato grazie alla collaborazione dell’azienda Engineering Ingegneria Informatica spa di Bologna, partner del progetto Programma il Futuro.

L’ora del codice è l’attività più utilizzata come primo approccio al coding, al punto da dare il nome alla campagna di alfabetizzazione lanciata dall’organizzazione Code.org a partire dal 2013 (Hour of code, per l’appunto) nel corso della Computer Science Education Week.

The Hour of Code, è un’iniziativa nata per far sì che ogni studente, in ogni scuola del mondo, svolga almeno un’ora di programmazione.L’obiettivo non è quello di far diventare tutti dei programmatori informatici, ma di diffondere conoscenze scientifiche di base per la comprensione della società moderna.

Capire i principi alla base del funzionamento dei sistemi e della tecnologia informatica è altrettanto importante del capire come funzionano l’elettricità o la cellula. Inoltre, la conoscenza dei concetti fondamentali dell’informatica aiuta a sviluppare la capacità di risoluzione di problemi e la creatività.

Il lato scientifico-culturale dell’informatica, definito anche pensiero computazionale, aiuta a sviluppare competenze logiche e capacità di risolvere problemi in modo creativo ed efficiente, qualità che sono importanti per tutti i futuri cittadini.

 

code_logologo programma il futuro

 

Programma il Futuro è l’iniziativa italiana lanciata dal MIUR a partire da Europe Code Week 2014 per portare questi metodi nelle scuole italiane.

Il progetto Programma il Futuro, realizzato dal MIUR in collaborazione con il CINI (Consorzio Interuniversitario Nazionale per l’Informatica), mette a disposizione delle scuole una serie di strumenti semplici e divertenti per far comprendere e sperimentare anche ai bambini le basi della programmazione digitale (coding) e del pensiero computazionale.

Nel Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD) pubblicato a fine ottobre 2015, l’insegnamento del pensiero computazionale diventa parte dei programmi della Scuola.

L’azione #17 del PNSD cita espressamente programmailfuturo.it come programma di riferimento per questa attività didattica.

Gli alunni accederanno con la propria password alla classe virtuale e potranno proseguire anche a casa il loro percorso di programmazione

ACCESSIBILITA'